About Us

I'm a paragraph. Click here to add your own text and edit me. It’s easy. Just click “Edit Text” or double click me and you can start adding your own content and make changes to the font.

f6.jpg
yipbruce.jpg
Bruce difesa e attaco
SIFU ALESSANDRO COSTANTINO
L’AUTOREALIZZAZIONE E’ LA COSA PIU’ IMPORTANTE ED IL MIO MESSAGGIO ALLA GENTE E’ IL SEGUENTE: CHE ESSI RIESCANO A REALIZZARE SE’ STESSI,NON UN IMMAGINE DI SE’,CHE ESSI RIESCANO A TROVARE DENTRO SE’ STESSI IL MODO PIU’ ONESTO PER ESPRIMERSI”.bruce lee frases.
L’ESPERIENZA DEL SIFU ALESSANDRO COSTANTINO, INIZIA DA ALLIEVO NELL’ ANNO 1994, FINO AD ARRIVARE AI NOSTRI GIORNI. FORTE DELLA GRANDISSIMA ESPERIENZA CONSEGUITA IN TANTISSIMI ANNI E IN DIVERSE SCUOLE IMPORTANTI DI WING CHUN KUNG FU, PARTE DALLA SCUOLA LEUNG SHEUNG DEL SUO PRIMO SIFU, DOVE E’ RIMASTO PER BEN 14 ANNI, E DIVENUTO SIFU nel 2007, ENTRA SUBITO DOPO A FAR PARTE DELLA WING CHUN ITALIA DEL SIFU ANGELO NARDO, OGGI RAPPRESENTANTE EUROPEO DELLA SCUOLA DI WILLIAM CHEUNG. IN QUESTA ACCADEMIA HA RIFATTO UNA NUOVA ESPERIENZA RIVEDENDO TUTTO IL SUO PRECEDENTE SISTEMA, ED E' RIMASTO ALL'INTERNO DI ESSA PER CIRCA DUE ANNI E MEZZO. IN FINE, VIENE CHIAMATO AD ENTRARE IN UNA DELLE SCUOLE ITALIANE DI VICTOR KAN, LA VTI  ITALIA, IL CUI CAPO E SIFU E’ STATO SUO RAPPRESENTANTE IN ITALIA, RIMANENDO COSI’ ALL' INTERNO DI ESSA PER UN ALTRO ANNO E MEZZO, AVENDONE ACQUISITO ANCORA UNA VOLTA IL NUOVO SITEMA.  NON TRALASCIANDO IL FATTO CHE HA PARTECIPATO A PIU’ DI 45 STAGE E RADUNI IN PIU’ DI VENTI ANNI, IN TUTTA ITALIA, ED IN EUROPA FRA' FRANCIA, GERMANIA E SPAGNA. iNS EGUITO A QUETE ESPERIENZE, HA FATTO PARTE DI DIVERSE SCUOLE ACCADEMIE DEL JKD, LAVORANDO E ALLENANDOSI COL FIOR FIORE DI ISTRUTTORI, ALLIEVI DI BRUCE LEE, QUALI GARY DILL, TOMMY CARRUTHERS, CRIS KENT, ED ALTRI. A SEATTLE E A OAKLAND. MENTRE SI TROVAVA NELLO CSEN, HA FATTO L’ESPERIENZA DI ESSERE STATO CONTATTATO DA SIFU ENRICO ABBRUCIATI, PER RICOPRIRE LA CARICA DI RESPONSABILE TECNICO PROVINCIALE PER IL JKD, AVENDO COLLABORATO CON LUI ED ESSENDO STATO CHIAMATO ALL’ORGANIZZAZIONE DI DIVERSI STAGE PER TUTTA LA SICILIA E L’ITALIA. DAL 2011 FINO AL 2020, E' STATO DIRETTORE TECNICO REGIONALE W.A.S.C.A PER IL JEET KUNE DO. OGGI, E’ IL RESPONSABILE TECNICO ITALIANO DELLA INZANA MARTIAL ART, ACCADEMIA DEL JEET KUNE DO MONDIALE DEL SIFU MICHAEL INZANA, SECONDA GENERAZIONE JUN FAN-JEET KUNE DO. lO STESSO SIFU MICHAEL INZANA, HA PROMOSSO IL SIFU ALESSANDRO COSTANTINO A SUO PERSONALE ASSISTENTE,AVENDOGLI DATO LA TERZA GENERAZIONE DEL JUN FAN JEET KUNE DO, CON PROVENIENZA DA GRANDISSIMI E FAMOSI ISTRUTTORI DI HOAKLAND E LOS ANGELES, QUALI: LEO FONG, TOMMY GONG, TED WONG, PETER CHIN, STEVE JOHNSON E DAN INOSANTO. OGGI LAVORA IN MODO DEFINITIVO COME TECNICO FORMATORE NAZIONALE JKD NELLA WFKSU, UN ALTRA FRA’ LE PIU’ IMPORTANTI E CONOSCIUTE FEDERAZIONI MARZIALI DEL MONDO, IN COLLABORAZIONE CON L'ACCADEMIA DEL SIFU MICHAEL INZANA.
           WING CHUN KUNG FU

 

Il Wing Chun è uno stile di kung-fu derivato dal sistema di Shaolinquan (Siu Lam in una pronuncia cantonese) del sud della Cina e presenta alcuni tratti tipici degli stili di quest'area geografica (Nanquan). Il nome è l'abbreviazione di Wing Chun Quan Pugilato dell'Eterna Primaverae viene traslitterato in vari modi dalle diverse federazioni, ma nonostante il nome uguale o simile spesso vi sono sensibili differenze nell'interpretazione di alcuni princìpi. Ng Mui era tra i sopravvissuti a tale distruzione assieme a Zhishan Chanshi Ng Mui a seguito di questo avvenimento si sarebbe rifugiata nel tempio Baiheguan sul monte Qixiashan dove conobbe Yan Er e sua figlia Yan Yongchun in cantonese Yim Wing Chun. Una leggenda vuole che il Wing Chun Kuen sia stato concepito dalla monaca buddhista Ng Mui intorno alla seconda metà del XVII secolo, dopo essere sfuggita alla distruzione del monastero di Shaolin assieme ad altri monaci. Molte fonti si riferiscono ad un tempio sussidiario di Shaolin nella Cina Meridionale, nelle provincie di Fujian o Guangdong. Secondo Ye Wen (Yip Man), in un suo scritto dal titolo Yongchun Yuanliu, la distruzione del tempio Shaolin del monte Song in Henan sarebbe avvenuta durante il regno di Kangxi (1662-1722). Ng Mui era tra i sopravvissuti a tale distruzione assieme a Zhishan Chanshi Baimei Daoren , Feng Daode , Miao Xian. Anche sullo sviluppo storico dello Stile, le versioni sono varie. Yip Man racconta che Yim Wing Chun trasmise lo stile al marito Leung Bok Chau, che lo insegnò a Leung Lai Kwai. In seguito Leung Lai Kwai lo passò a Wong Wa Po. Quest'ultimo faceva parte di un gruppo operistico ambulante, conosciuto come "Il gruppo della barca del giunco rosso", gruppo che viveva su una barca in Foshan, nel XIX secolo circa. All'interno di questo gruppo c'era anche Leung Yee Tei (Liang Erdi), che strinse fratellanza con Wong Wa Po. Siccome Leung Yee Tei era stato allievo di Chi Shin, ma si trova anche Jee Sim, altro monaco scampato all'assalto delle truppe della dinastia Qing assieme a Ng Mui), essi si scambiarono delle tecniche , in particolare Leung trasmise a Wong le tecniche del bastone Shaolin.

1  foto io e angelo nardo.jpg
2  foto con angelo nardo.jpg
023.jpg
Io e il mio Sifu Michael Inzana.
Io e il mio Si Gung William Cheung, uno dei piu' importanti allievi storici di Yip Man.
LE3.jpg
LE2.jpg
foto 3 (2).jpg

Il JKD e' un sistema di arte marziale da combattimento, reale , da strada, senza regole, in quanto mira ad avere il sopravvento sull'avversario dal punto di vista tecnico di combattimento totale, ed e' il migliore nella difesa personale perche’ e’ costruito per essere semplice e diretto, ed e’ per questo che funziona, in quanto Bruce Lee diceva: “La distanza tra due punti, e’ la semplicita’”. Esso potrebbe rappresentare anche uno stile di vita, un pensiero un modo di essere. Il Jkd tralascia lo studio delle forme codificate ritenendo che esse possano essere d'impaccio al raggiungimento dell'obbiettivo. L'uomo e' visto come un individuo dinamico, non legato a schemi prestabiliti, quindi lo studio tende a mettere l'allievo in condizione di trovare di volta in volta la soluzione piu' efficace ad ogni possibile azione contro il suo avversario, in quanto trovera’ sempre la necessita’ di adattarsi ad esso. Bruce ha enfatizzato “il lavoro di piedi”(Foot Work) e l'opposizione all'attacco” (Intercepting Fist o Foot). Jkd significa la via del pugno intercettato”, ed intercettare significa volgere l'attacco sul soggetto stesso che ha attaccato; ogni attacco diventa così un opportunità di “intercettazione”. E' necessario quindi sviluppare la tecnica appropriata e gestirla sviluppando attributi quali la consapevolezza delle proprie potenzialita' e di quelle dell'avversario, della distanza, e dei tempi. Questo e’ grosso modo lo scopo di esistenza del Jkd insegnato da Bruce lee, ma come avrebbe detto il suo costruttore, esso e’ solo un nome. Per prima cosa Jkd significa completa e totale semplificazione nell’esecuzione di tutte le sue tecniche, poiche in esso e’ previsto: “disfarsi di cio’ che non e’ essenziale, mantenere cio’ che si ha, ed infine  aggiungere cio’ che e’ propriamente  del praticante. Alcuni primari principi del JKD sono:

A (l'utilizzo della linea centrale principale” se si e’ di fronte ad un avversario, per cui la distanza piu' vicina a lui e' quella che parte dal nostro baricentro ed arriva direttamente a quella del nostro opponente.

B (La simultaneita' dell'attacco e della difesa ”quando si affronta un attacco e' necessaria per sorprendere il nostro opponente, e contrattaccando in modo rapidissimo, riuscire a neutralizzarlo.

C (Economia di movimento nel JKD, dove tutti  i movimenti devono essere i piu' economici possibile ,quindi e' opportuno colpire nel modo piu' rapido, semplice e diretto.

il JKD di Bruce Lee non e’ soltanto questo, ma all’interno di esso vi sono una marea di principi che sono stati tutti frutto di assidui allenamenti e ricerche costanti, che hanno reso questo Maestro Artista, Attore e Filosofo, creatore di un sistema padrone delle sue tecniche, le quali non debbono essere guardate da un solo punto di vista, in uno stile o in altro, ma da tutti i punti di vista possibili.

Esso Possiede perfino 5 vie di attacco:

1) L’attacco semplice diretto-attacco semplice angolato.

2) L’attacco con immobilizzazione.

3) L’attacco mediante combinazione.

4) L’attacco mediante provocazione.

5) L’attacco indiretto progressivo.

LE1.jpg
Io e Sifu Cris Kent
Io e Sifu Enrico Abbruciati

Io e il mio Si Gung Leo Fong